L’azienda svedese TePe, leader europeo nella pulizia interdentale, suggerisce la tutela dei denti anche durante le feste

Denti enti e gengive al sicuro anche alla Befana con 4 semplici mosse .
I consigli pratici per una corretta igiene orale, soprattutto per i più golosi che durante queste vacanze moltiplicano l’assunzione di zuccheri. Ma anche un “trucco” per evitare i fastidiosi e inestetici residui di cibo tra i denti, soprattutto quando siamo fuori casa
Dolci di tutti i tipi e a tutte le ore, da Natale a Capodanno fino alla Befana che più di altre dispensa caramelle e torroni a non finire. E se uno sgarro alla dieta possiamo anche concederlo, non possiamo sottovalutare la routine quotidiana e alcuni accorgimenti per prevenire con successo carie e malattie gengivali.
Ecco i consigli di Francesca De Siena, igienista dentale, Dottore magistrale in scienze delle professioni sanitarie tecnico assistenziali e Direttore attività professionalizzanti per il corso di laurea di igiene dentale presso l’Università degli Studi di Milano (UNIMI).
1. Riserva sempre 5 minuti al giorno per l’igiene orale con 4 facili mosse
• Lava i denti almeno due volte al giorno utilizzando un dentifricio al fluoro non abrasivo
• Prima di spazzolare i denti aspetta almeno 20 minuti dopo i pranzi e i cenoni, altrimenti si rischia di abradere troppo la superficie dei denti
• Spazzola un’arcata alla volta per almeno 2 minuti e al termine sciacqua bene la bocca
• Utilizza sempre, almeno 1 volta al giorno, lo scovolino interdentale per rimuovere i residui di cibo negli spazi tra un dente e l’altro
2. Scegli lo scovolino più adatto alla tua bocca
Scegli la dimensione dello scovolino secondo gli spazi interdentali della tua bocca. Esistono sul mercato diverse misure, classificate con uno specifico codice colore in modo da rendere più immediata ed efficace la scelta
3. Supera l’imbarazzo (e inestetismo) del cibo tra i denti, anche fuori casa
Esiste un piccolo strumento, uno stick interdentale in silicone, pratico e intuitivo, da utilizzare rapidamente fuori casa dopo i pasti. Può essere definito come un ”primo soccorso” per il cibo intrappolato tra i denti. Non sostituisce certo lo scovolino o lo spazzolino, ma offre un supporto utile a fastidiosi depositi, aiutando a ridurre infezioni, sanguinamenti gengivali o rischio di sviluppare carie.
4. Pianifica il controllo dall’igienista
Ricordati le visite costanti dal tuo dentista o igienista di fiducia
Dedicare un po’ di tempo alla pulizia interdentale (che sia in casa o fuori casa) soprattutto nel periodo natalizio significa essere un po’ più attenti alla routine di igiene orale quotidiana. Perfezionare questa abitudine significa preservare denti e gengive, aggiungendo solo qualche minuto in più al giorno. Ma ne vale davvero la pena, soprattutto quando saremo seduti sulla poltrona del dentista.